La versione del tuo browser è obsoleta. Consigliamo di aggiornare il browser alla versione più recente.

Condividi

 BEARS BASKET BUSSOLENGO

ASD BEARS BASKET BUSSOLENGO

Avere il basket come amico significa non essere mai soli, perché la pallacanestro favorisce la conoscenza di se stessi e della realtà che ci circonda, crea tutte le condizioni di una leale e sincera socializzazione, stimola profonde e durature relazioni tra coetani, ci mette in discussione, e ci costringe a trovare delle soluzioni. Ci regala sicurezza, favorisce una conoscenza più diretta dell’ambiente nel quale viviamo; condotti e accompagnati da allenatori/educatori competenti, ci permette di crescere sia atleticamente che mentalmente.

 

GIOCA IMPARA e CRESCI con noi!

 

 

 

 

 

 

Grizzly vs Bears Basket 41-54

Inviato 2016/04/11

Under 15 M

Il "Derby del Salmone" è ancora dei Bears

Dal ns superinviato Gianluigi

"Nella sfida fra gli orsi del campionato, la spuntano quelli di Bears Basket Bussolengo con un punteggio più rugbistico che cestistico, principalmente dovuto alla mancanza nel finalizzare canestri più che alla mancanza di occasioni.
Le azioni da parte dei nostri Bears non sono mancate ma altrettanto numerosi sono stati gli sprechi con errori nei tiri da sotto canestro compensati solo in parte da veloci contropiede e una difesa, come sempre, presente (siamo la squadra che ha subito meno canestri nel campionato nda).

Siamo partiti a razzo ma poi ci siamo fermati sulla soglia dei 10/15 punti per ogni quarto di gioco, che sarebbero stati pochini in una normale partita, senonchè i Grizzly non ne hanno approfittato e hanno risposto blandamente con qualche sprazzo nel secondo e quarto parziale (per la cronaca il quarto parziale lo hanno vinto loro 17-13).

La cosa da segnalare in questa partita domenicale è stato l'esperimento deciso dal coach Garnero nel voler affidare a due membri della squadra la mansione che normalmente spetta a lui. Il risultato è stato incoraggiante, ed ammirevole è stato l'impegno dei due designati nel sacrificare parte della loro permanenza in campo, nel prendersi la responsabilità delle scelte e nell'incoraggiare i compagni di pari età nei momenti bassi della partita, bravi, anche così si cresce e si fa squadra, complimenti ancora.

Complimenti anche al coach per l'idea ma anche per aver saputo resistere alla tentazione di intervenire e per chi lo conosce, sa quanta fatica gli è costata non poter tirare qualche urlo.

Le sue urla mancate però, esprimono molto più di mille parole. Ci dicono come il sacrificio nel contenersi per il bene della squadra sia importante, ci dicono che bisogna cercare e sperimentare cose nuove, ci dicono che i nostri ragazzi sanno responsabilizzarsi , e questo, scusate, non è poco!!!

GRAZIE COACH E GRAZIE RAGAZZI!!!